Glossario del vino


Effervescenza
Caratteristica del vino dovuta a presenza di anidrite carbonica; viene valutata nella fase di esame visivo analizzando la grana delle bollicine (Grossolane, Abbastanza fini, Fini), il numero delle bollicine (Scarse, Abbastanza numerose, Numerose) e la persistenza delle bollicine (Evanescenti, Abbastanza persistenti, Persistenti).
Eiswein
Vino dolce prodotto con uve congelate, anche detti vini di ghiaccio
Elegante
E' un attributo che non rientra in nessuna delle componenti valutate di un vino, viene comunque utilizzato spesso per un giudizio generico di un vino che colpisce favorevolmente nei profumi e nell'insieme delle sue caratteristiche.
Equilibrio
Caratteristica del vino data dalla compensazione di morbidezze e durezze; viene valutata nella fase di esame gusto-olfattivo, la scala dei valori è: Poco equilibrato, Abbastanza equilibrato, Equilibrato.
Estratto secco
E' rappresentato dalle sostanze contenute nel vino ad eccezione dell'acqua, dell'alcol e delle componenti volatili, vedi Corpo del vino.
Etereo
Classe di profumi, di tipo terziario, riconoscibili nell'olfattiva; è tipico dei vini dolci e di vini particolarmente invecchiati.
Evanescente
Valore della scala della persistenza delle bollicine (nell'ambito dell'esame gusto-olfattivo di vini spumante).
Extra brut
vino bollicine con un residuo zuccherino inferiore a 6 Gr/lt.
Extra dry
vino bollicine con un residuo zuccherino compreso tra 12 e 20 Gr/lt.
Fecce
In generale si chiamano fecce i depositi del vino in un contenitore; usualmente si intende per fecce il deposito che si crea dopo la fermentazione (e si lascia ulteriormente a contatto per massimizzare l'estrazione: riposo sulle fecce).
Fermentazione alcolica
Processo di trasformazione degli zuccheri, ad opera dei lieviti, in alcool etilico e anidride carbonica.
Fermentazione in bottiglia
Vedi Metodo Classico.
Fermentazione in autoclave
Vedi Metodo Martinetti
Fermentazione malolattica
Processo di trasformazione dell'acido malico in acido lattico; avviene nel vino dopo la fermentazione alcolica, può avvenire spontaneamente ma spesso viene provocata con l'aggiunta di batteri lattici.
Filante
Malattia del vino prodotta da batteri anaerobici che rende il vino molto viscoso, oleoso e sgradevole.
Fillossera
Parassita delle foglie e delle radici della vite; all'inizio del secolo ha distrutto l'intera viticoltura in Europa, rigenerata con le viti a piede innestato con la vite americana. Nelle poche zone in cui la fillossera non ha attecchito resistono le viti originarie (dette a piede franco).
Filtrazione
Operazione meccanica effettuata per eliminare sostanze solide in sospensione nel vino.
Fine
Valore della scala della Qualità di un vino (nell'ambito sia dell'esame olfattivo che dell'esame gusto-olfattivo). Vedi Qualità.
Fioretta
Malattia del vino causata da alcune tipologie di lieviti, evidente per la formazione di un velo biancastro in superficie.
Fluido
Valore della scala della consistenza (nell'ambito dell'esame visivo); si attribuisce a un vino che scarsa consistenza, si presenta nel bicchiere come se fosse acqua, è una situazione negativa. Vedi Consistenza.
Flute
Bicchiere di forma stretta e allungata, tipico per le bollicine.
Fondo
Deposito che si forma talvolta sul fondo delle bottiglie di vino; normalmente si intende per fondo anche gli aromi di bocca (o retrogusto).
Franco
Attributo di un vino che lascia percepire in modo chiaro i propri profumi e caratteristiche gustative coerentemente con il vitigno con il quale è prodotto.
Fresco
Valore della scala dell'acidità di un vino (nell'ambito dell'esame gusto-olfattivo). E' indice di un vino con un buon contenuto di acidità che conferisce appunto freschezza gustativa. Vedi Acidità.
Fusto
Sinonimo di botte.
Geraniolo
Acido terpenico presente soprattutto nei moscati e nei vini aromatici, conferisce il classico profumo di rosa.
Giallo
Classico colore attribuito al vino bianco, viene classificato nell'ambito dell'esame visivo nelle seguenti tonalità: Giallo Verdolino, Giallo Paglierino, Giallo Dorato, Giallo Ambrato.
Giovane
Valore della scala dello stato evolutivo di un vino. E' indice di un vino ha ancora necessità di affinamento per essere più gradevole. Vedi Stato Evolutivo.
Glicerina
O glicerolo, alcool trivalente presente nel vino; contribuisce alla morbidezza del vino.
Goudron
È un minerale dal classico profumo di catrame o cherosene, sentore tipico di alcuni vitigni.
Grado alcolico effettivo
o grado alcolico svolto, è la % in volume di alcool presente nel vino.
Grado alcolico potenziale
Residuo zuccherino presente nel vino misurato in grado alcolico equivalente ovvero nel grado alcolico che avrebbe sviluppato quella quantità di zucchero se fosse stata fermentata; è espressa in etichetta come addendum del grado alcolico effettivo.
Grado alcolico totale
Somma del grado alcolico effettivo e del grado alcolico potenziale.
Grand Cru
La massima classificazione dei vini di Borgogna e champagne. In Alsazia sta a indicare una particolare vigna di particolare pregio e viene citata in etichetta.
Grasso
E' un attributo che non rientra in nessuna delle componenti valutate di un vino, viene comunque utilizzato spesso per un giudizio generico di un vino che colpisce favorevolmente per la sua morbidezza, che riempie la bocca, principalmente per effetto della glicerina.
Graticcio
Stuoia o telaio formato da liste di legno, è utilizzato per l'appassimento dell'uva destinata prevalentemente alla produzione di vini dolci.
Grossolano
Valore della scala della grana delle bollicine (nell'ambito dell'esame visivo di un vino spumante); sta a indicare un perlage con bollicine di dimensioni eccessive. Vedi Effervescenza.